Raimondi Middle East installa undici gru a torre flat-top ad Aljada

Raimondi Middle East ha installato 11 gru a torre topless per il megaprogetto Aljada nell’emirato di Sharjah, Emirati Arabi Uniti, a supporto di un rapporto lavorativo di lunga duranta con il costruttore, Arada.

“Siamo lieti di supportare ulteriormente Arada nella realizzazione di questo progetto offrendo altre sei gru a torre Raimondi MTR111 e cinque MRT159 per la costruzione del quartiere East Viallage della città di Aljada” , ha affermato Wael Hasan, Direttore Commerciale, Raimondi Cranes Middle East.

Raimondi Middle East erige undici gru a torre flat-top a Aljada

“Scelte per la rispettiva capacità massima di sollevamento di 8 e 10 tonnellate e le eccellenti prestazioni in cantieri di queste dimensioni, le gru sono tutte dotate della cabina Raimondi Deluxe R16 e delle ultime iterazioni tecnologiche” ha aggiunto, sottolineando che l’istallazione di ciascuna gru ha richiesto un giorno grazie all’aiuto di quattro squadre operative.

Una gru Raimondi a torre flat-top al lavoro equipaggiata con la Cabina Deluxe R16

Le MRT111, attualmente in cantiere con lunghezze di braccio che variano dai 42 ai 50 metri, sono indipendenti con un’altezza sotto gancio compresa tra i 38.55 e i 47.2 metri. La MRT111 rimane uno dei modelli più popolari di Raimondi grazie alla sua versatilità in altezza della torre e alla sua velocità di sollevamento e carico in punta ad alte prestazioni.

D’altro lato, le MRT159, anch’esse in freestanding con un’altezza sotto gancio compresa tra 31 e 47.2 metri, vantano una lunghezza di braccio che va dai 42 ai 50 metri. Uno dei vantaggi principali di questa flat-top è l’arrivo in loco con tutte le parti preassemblate, le funi e le connessioni installate, facilitando così l’installazione in cantiere.

Alcune gru Raimondi MRT159 e MRT111 al lavoro a Aljada

“A causa delle dimensioni del cantiere e del considerevole numero di macchine al lavoro simultaneamente, il progetto ha presentato sfide specifiche. In primis, i reparti tecnici e operativi di Raimondi Middle East hanno dovuto studiare strategicamente il piano di installazione e posizionamento delle gru per garantire massima efficienza e sicurezza delle macchine. In secondo luogo, ci siamo concentrati sul fornire una consegna e un’installazione rapida per soddisfare le esigenze del cliente”, ha continuato Hasan.

Le gru, posizionate su tre diversi appezzamenti del progetto su larga scala, solleveranno per i prossimi dodici mesi tutti i materiali più comuni per un cantiere di questa natura.

Hasan ha confermato che Raimondi ha precedentemente installato più di quindici gru a torre flattop ad Aljada; “Siamo molto orgogliosi di continuare a lavorare con uno dei costruttori più influenti della regione.”

Ciascuna gru è stata eretta in un giorno nel cantiere di Aljada

Aljada, con un masterplan ispirato ad alcuni dei distretti storici più famosi di Sharjah, è il più grande progetto di riurbanizzazione mai realizzato nell’emirato con un valore di vendita pari a 24 miliardi di dirahm. L’East Village, che costituisce la seconda fase del progetto residenziale, sarà formato da 16 edifici, 2.000 unità abitative, attività commerciali e ricreative.

Vedi anche: Raimondi Middle East continua a vedere un’attività commerciale costante nel Golfo con il dispiegamento di cinque gru a torre flattop negli Emirati Arabi Uniti e in Qatar