L’agente svizzero Interkran si avvicina al completamento dello storico progetto di rivitalizzazione, Uptown Mels, con quattro gru a torre topless Raimondi

L’agente ufficiale di Raimondi Cranes, Interkran AG, sta per completare il lavoro per uno storico progetto di rivitalizzazione su larga scala a Mels, in Svizzera, con quattro gru a torre topless firmate Raimondi. Diviso in quattro fasi, lo sviluppo mira a trasformare la storica fabbrica tessile inutilizzata da anni, in un vivace quartiere residenziale contemporaneo.

“Abbiamo iniziato a lavorare su Uptown Mels nell’ottobre 2017 con due Raimondi MRT223 e due gru a torre MRT294 nolleggiate all’appaltatore Mettler Prader AG. La scelta di offrire questi due modelli è derivata dalle caratteristiche specifiche del cantiere e dalla necessità di disporre di gru con capacità di sollevamento significative a causa del materiale pesante presente in loco ”, ha affermato Antonio Teixeira, Presidente di Interkran.

Le MRT223, con una capacità di sollevamento massima di 12 tn, sono state montate in una giornata e smontate nel secondo trimestre del 2020. Queste macchine hanno contribuito alla costruzione del sito durante le prime due fasi del progetto, lavorando con lunghezze di braccio di 66m e altezza sotto gancio di 51m. Le restanti due MRT294, con altezze rispettive di 60 me 44 m, capacità di sollevamento massima di 16 tn e lunghezze del braccio comprese tra 70 e 76m, rimarranno in loco fino al completamento del progetto previsto per il 2022.

“Considerando le dimensioni e le caratteristiche, Uptown Mels è un progetto piuttosto interessante e stimolante. A causa degli spazi ristretti e della necessità di preservare la struttura storica dell’edificio, la fase di pianificazione del sito ha richiesto una valutazione meticolosa e attenta del posizionamento e del montaggio di ogni singola gru ”, ha continuato.

Texeira ha spiegato che la flessibilità della gru Raimondi MRT223 era molto preziosa in loco in termini di configurazioni strutturali del modello, mentre la MRT294 ha soddisfatto le esigenze del cantiere sia per la sua notevole capacità di sollevamento che per la sua resistenza in una varietà di climi.

Correlati: Raimondi Cranes installa la prima MRT223 Italiana in un comune storico