Assistedile installa un totale di nove gru Raimondi in uno dei cantieri più importanti di Milano

Image credit: Urban Reports Facebook account

L’agente ufficiale di Raimondi Cranes per Milano, Assitedile Srl, ha eretto sette delle nove gru nel cantiere di Sei Milano, un contemporaneo sviluppo urbano nella zona di Bisceglie, a ovest della città.

Il nuovo quartiere, progettato per essere costruito attorno a un innovativo ecosistema urbano, comprende un complesso residenziale composto da 524 abitazioni, ampi spazi commerciali e estese aree verdi pubbliche.

“Siamo orgogliosi di contribuire allo sviluppo della nostra città e di servire in questa occasione Borio Mangiarotti SpA, una delle più note imprese di costruzioni italiane. Diviso in tre aree principali, il progetto ci ha offerto la possibilità di fornire diversi modelli di gru per soddisfare al meglio le esigenze del cantiere e del cliente”, ha spiegato Luciano Friso, Direttore Commerciale di Assistedile.

“Abbiamo assegnato sei gru Raimondi per la costruzione dell’edificio residenziale. Una MR99 è stata venduta all’appaltatore diversi anni fa, mentre quattro MRT84 e una MRT102 sono state affittate per questo progetto in particolare”, ha continuato. Erette nel corso di due giorni le flat-tops rimarranno al lavoro per un periodo di circa 16 mesi.

Altre tre gru a torre sono state poi noleggiate per l’area commerciale. “La MRT159, già al lavoro con una lunghezza di braccio di 65m e un’altezza di 92m, rappresenta al momento la gru più alta in Italia in freestanding. L’istallazione è avvenuta nell’arco di tre giorni grazie a un’autogru da 800tn”, ha affermato Friso.

Le installazioni delle ultime due gru, una Raimondi SRT85 e una MRT213 con altezza rispettive di 58 m e 80 m, sono previste per le prossime settimane. La MRT213, anch’essa libera da ancoraggi, avrà una lunghezza di braccio di 66m. Scelte per le loro capacità di configurazione e l’eccezionale altezza libera, queste tre gru rimarranno in funzione per circa 22 mesi, fino al completamento del progetto.

“A causa del numero di gru contemporaneamente al lavoro, la fase di pianificazione del sito includeva un’attenta valutazione del posizionamento e del montaggio di ciascuna gru per evitare la sovrapposizione dei bracci. Nel fare questo, abbiamo ricevuto eccellente supporto e collaborazione dal team tecnico di Raimondi Cranes.” ha concluso (il signor) Friso.

Entro la fine di Gennaio 2021, un totale di nove gru Raimondi saranno al lavoro nel cantiere, otto Raimondi flat-tops e una Raimondi tradizionale a cuspide.

Vedi anche: Due gru a torre topless Raimondi al lavoro in un quartiere storico di Firenze, Italia