Raimondi MRT294, le gru a torre flat top, partecipano alla costruzione del ponte sospeso in Romania

Quattro gru a torre topless Raimondi MRT294 scelte per uno dei cantieri piu’ importanti in Europa

Quattro gru a torre topless Raimondi MRT294 sono attualmente al lavoro in uno dei cantieri infrastrutturali più importanti d’Europa, un ponte sospeso sul Danubio lungo circa 2 km con una larghezza di 1,1 km e più di 23 km di collegamento stradale. Il progetto, che mira a collegare le due città rumene di Brăila e Jijila, rappresenta il più grande ponte attualmente in costruzione a livello globale. Una volta ultimato, il ponte sarà il terzo più grande d’Europa.

Installate tra Agosto e Settembre del 2020 da un team di tecnici qualificati Raimondi, le gru rimarranno in funzione in Romania per circa 30 mesi fino al completamento del progetto, previsto per il 2023. Le MRT294 sono di proprietà di Astaldi SpA, e sono state acquistate direttamente da Raimondi Cranes. Coinvolto in diversi importanti progetti, Astaldi ha contribuito attivamente allo sviluppo infrastrutturale della Nazione eseguendo strategiche e importanti opere pubbliche nel settore dei trasporti.

“Il progetto ha comportato alcune sfide tecniche. Infatti, se la standard MRT294 viene solitamente fornita con una capacità di fune massima di 700 m, in questo caso per soddisfare i requisiti del cliente e le specifiche del progetto, abbiamo dovuto rivedere la lunghezza della fune della gru in modo da poter raggiungere l’altezza finale di oltre 200 metri. Pertanto, l’ufficio tecnico Raimondi ha prontamente progettato e sviluppato un nuovo argano da 86 kW con un tamburo da 1.100 m.” ha affermato Cristian Badin, Direttore Commerciale, Raimondi Cranes.

Inoltre, “A causa della natura del progetto e della forma dei pilastri, un altro aspetto importante che abbiamo dovuto considerare è stato la riprogettazione di connessioni di ancoraggio in acciaio stabili e resistenti per garantire la stabilita’ delle gru alle diverse lunghezze “, ha spiegato Badin. Le gru, con una lughezza di braccio da 46 metri, sono tutte dotate di un nuovo sistema di controllo, MoveOne, che aumenta il livello di sicurezza, facilita i compiti dell’operatore e semplifica la messa in servizio della gru, consentendo al contempo l’assistenza remota.

In fine, la nuova tecnologia Raimondi SmartLink installata nelle MRT294, consente un monitoraggio completo del ciclo di vita delle gru. L’ MRT294 16t è stata scelta per il progetto per la sua capacità di portata in punta braccio e la velocità di sollevamento. Il modello a torre topless rimane uno dei prodotti più venduti da Raimonid grazie alla sua capacità di sollevamento e alla sua resistenza in diverse condizioni climatiche.

Vedi anche: Raimondi MRT159, gru a torre topless, partecipa alla costruzione di uno sviluppo residenziale in Romania